Waymo: guida senza conducente in arrivo a San Francisco

Waymo prevede di iniziare a offrire giri nei suoi veicoli completamente autonomi – senza conducenti di sicurezza umani al volante – a San Francisco. Lo spinoff di Google dice che i suoi veicoli senza conducente sono ora disponibili solo per i dipendenti, ma presto crescerà per includere i membri del programma “Trusted Tester” della società.

Waymo sta anche facendo grandi passi in Arizona. L’area di servizio della società sta finalmente crescendo per includere il centro di Phoenix dopo aver operato esclusivamente nelle città esurbane di Chandler, Gilbert, Mesa e Tempe per quasi cinque anni.

 L’azienda è una delle poche che stanno cercando di lanciare un servizio commerciale su larga scala costruito intorno ai veicoli autonomi, come Argo AI (che è sostenuta da Ford e Volkswagen) e Cruise (che è sostenuta da General Motors).

Waymo ha testato gli AV a San Francisco per un decennio, risalendo a quando era ancora solo un progetto eccentrico all’interno della divisione X di Google. Nel 2017, l’azienda ha lanciato un servizio limitato di ride-hail fuori Phoenix, che alla fine è cresciuto fino a includere oltre 300 veicoli.

Le cose sono rimaste così per diversi anni, con Waymo che concentrava meticolosamente i suoi sforzi su una piccola area di servizio in Arizona. Alla fine, l’azienda ha ampliato i suoi test vicino alla sede di Google a Mountain View per includere le strade dense e complesse di San Francisco.

L’anno scorso, l’azienda ha lanciato il suo programma Trusted Tester. I clienti interessati a utilizzare i robotaxi di Waymo si uniscono a una lista d’attesa e, una volta approvati, firmano accordi di non divulgazione per avere accesso alla tecnologia iniziale dell’azienda.

Alla fine, il servizio crescerà per includere clienti regolari che sono liberi di parlare pubblicamente (e pubblicare sui social media) delle loro esperienze utilizzando i veicoli autonomi di Waymo – proprio come fanno in Arizona. Questo può risultare in alcuni titoli imbarazzanti, come quando un furgone Waymo senza conducente è rimasto bloccato in un incrocio a Chandler, spingendo l’azienda a inviare un team di assistenza stradale per venire ad estrarlo.

All’inizio di quest’anno, Waymo ha ottenuto il via libera per iniziare a far pagare le corse nei suoi taxi autonomi a San Francisco. La California Public Utilities Commission ha concesso all’azienda un permesso che permette loro di far pagare le corse finché c’è un autista umano al volante.

La California richiede che le aziende AV ottengano una serie di permessi al fine di iniziare a guadagnare soldi dai loro AV. Il Dipartimento dei veicoli a motore dello stato supervisiona i permessi di prova, mentre il CPUC determina quando queste aziende possono iniziare le attività commerciali. Il permesso ottenuto da Waymo è uno degli ultimi passi richiesti prima che l’azienda possa lanciare un business robotaxi completamente sviluppato. L’azienda dovrà ottenere un permesso separato per far pagare anche le corse nei suoi veicoli senza conducente.

I veicoli saranno disponibili 24 ore al giorno, sette giorni alla settimana, dice Waymo. (Cruise, una società rivale AV, ha un permesso per fornire corse ai membri del pubblico nei suoi veicoli completamente senza conducente a San Francisco, ma solo di notte).

Waymo sta attualmente testando almeno un centinaio di veicoli nel centro di San Francisco e dentro e intorno agli uffici di Google a Mountain View. L’anno scorso, la società ha registrato il maggior numero di miglia guidate autonomamente di tutte le aziende autorizzate a testare nello stato: 2,3 milioni di miglia, un enorme aumento rispetto al 2020, quando aveva circa 629.000 miglia guidate, e anche l’anno pre-pandemico del 2019, con 1,45 milioni.

Waymo è ancora nelle prime fasi di commercializzazione del suo servizio nella Bay Area. Da novembre a gennaio, Waymo ha riferito di aver fornito corse a 1.503 passeggeri, secondo il CPUC.

L’espansione dell’area di servizio di Waymo a Phoenix e l’imminente lancio di corse senza conducente a San Francisco segnalano il senso di fiducia della società che i suoi veicoli possono operare in modo sicuro ed efficiente in ambienti urbani più densi. Cruise ama sottolineare che sono singolarmente concentrati su città dense come San Francisco per contrastare l’approccio di Waymo di iniziare in ambienti asciutti, piatti e soleggiati come Chandler. In futuro, queste critiche probabilmente avranno meno peso.

 

Fonti:
The Verge

Condividi:

Potrebbero interessarti:

Iscriviti alla nostra

Newsletter

Ottieni aggiornamenti sui nuovi articoli: