Skyrim: 10 anni di successo

Skyrim: Anniversary Edition segna un decennio dal debutto dell’amato gioco fantasy che venduto oltre 30 milioni di copie, considerato uno dei GDR fantasy più popolari di tutti i tempi.

La trama di base è sorprendentemente semplice. I giocatori assumono il ruolo di Dragonborn, un eroe leggendario che combatte i draghi e assorbe le loro anime mentre attraversa il regno di Skyrim, d’ispirazione norrena.

Molti nuovi RPG fantasy hanno storie più ricche ed esperienze di gioco più dinamiche, con The Witcher 3 che ne è l’esempio più noto. Tuttavia, Skyrim si distingue da questi altri titoli in un modo unico, permettendogli di rimanere rilevante, e potrebbe forse permettergli di sopravvivere a tutti loro.

Ci sono una miriade di fattori dietro il successo di Skyrim. Per cominciare, è il quinto capitolo della popolare serie Elder Scrolls, che si basa sulla storia stabilita nei giochi precedenti e si rivolge a una base di fan presistente. Questo significa che i giocatori possono ricollegarsi a cose che hanno apprezzato nei capitoli precedenti. Tuttavia, questo è tutt’altro che l’unico motivo del successo del gioco.

Quasi tutto ciò che la gente ama dei giochi di ruolo fantasy può essere trovato in Skyrim. La miscela di combattimento, magia e meccanica stealth permette ai giocatori di personalizzare il loro personaggio secondo il loro stile di gioco preferito. Giocare nei panni del Dragonborn si inserisce in un classico fantasy che narra del “prescelto” e combattere i draghi è più o meno l’apoteosi di un’avventura fantasy epica.

Allo stesso modo, esplorare un ambiente ispirato al nondo vichingo invoca aspetti di una delle culture più interessanti dell’Europa medievale – un’impostazione che è stata poi presente in molti giochi, ma era ancora relativamente rara nel 2021

Nonostante tutte queste grandi caratteristiche, Skyrim è comunque un prodotto del suo tempo. Infatti, le stesse cose che rendono il gioco “classico” lo rendono anche cliché, e la scrittura è probabilmente la più debole di qualsiasi gioco di Elder Scrolls. Questo non vuol dire che sia brutto, ma piuttosto che altri titoli più recenti dello stesso genere sono in grado di gestire meglio questi elementi.

L’esempio più facile da indicare è The Witcher 3. Il suo protagonista, Geralt di Rivia, dà la caccia ad una varietà di mostri (tra cui diverse bestie simili a draghi) e abbatte tutti gli umani abbastanza sciocchi da attaccarlo – il che gli dà molto in comune con Skyrim. Entrambi i giochi sono sandbox open-world, entrambi permettono ai giocatori di mescolare la magia con il combattimento corpo a corpo, ed entrambi hanno elementi norreni (anche se questo è limitato all’Isola di Skellige in The Witcher, che è prevalentemente ispirato al folklore polacco).

Ma la scrittura di The Witcher è oggettivamente migliore. Anche le piccole missioni secondarie sono piene di colpi di scena scioccanti ed emotivi. I personaggi secondari hanno storie ricche e personalità complesse. Dagli infidi intrighi politici alla magia ossessionante delle maledizioni eldritiche, questo capolavoro supera facilmente Skyrim.

E non è solo, altri RPG fantasy come Dragon Age: Inquisition, God of War e Zelda: Breath of the Wild hanno tutti alcuni che li pongono in qualche modo al di sopra degli aspetti di Skyrim. Quindi, cosa dà a Elder Scrolls V la sua resistenza?

In breve, Skyrim rifiuta di essere confinato in un singolo genere fantasy. Molti giochi più recenti come The Witcher si appoggiano a temi oscuri, dando loro una sofisticata ambiguità morale, ma offrendo poco in termini di speranza. Mentre Skyrim ha un sacco di questi elementi, ma non è mai limitato ad un singolo genere. Piuttosto, è altrettanto interessato agli eroismi coraggiosi in cui il bene vince il male, abbracciando un genere noto come nobiltà.

La moralità senza complicazioni delle storie di nobiltà ha un fascino diffuso tra i fan del fantasy, ma la sua semplicità è caduta fuori moda. Allo stesso modo, la natura deprimente e brutale del “genere grimdark” può diventare emotivamente noiosa se è esagerata. Skyrim trova un equilibrio tra questi estremi. Ogni volta che qualcuno gioca al gioco, può immergersi in qualsiasi genere risuoni in quel momento. Questo dà a Skyrim una versatilità che i fan continuano ad amare, e di cui sembra improbabile che si stanchino presto.

Fonti: CBR

Condividi:

Iscriviti alla nostra

Newsletter

Ottieni aggiornamenti sui nuovi articoli: